Curiosità

10 Terribili metodi di esecuzione.

#1 Strangolamento con garrota.
La garrota, un tempo era molto comune, non è più autorizzata dalla legge in nessun paese, sebbene ci sia ancora un corso sul suo utilizzo nella Legione Straniera Francese. La garrota è un attrezzo che strangola una persona fino a portarla alla morte. Può anche essere usato per rompere l’osso del collo. Di solito Consiste in una sedia in cui veniva legato il prigioniero mentre il carnefice pressava una banda metallica dietro al collo fino a portarlo alla morte. Alcuni tipi della garrota incorporavano un bullone metallico che premeva il midollo spinale, rompendo il collo. La vittima poteva arrivare in uno stato di angoscianti e tremende convulsioni, fino a giungere alla morte. . L’ultima esecuzione tramite garrota fu quella di José Luis Cerveto nell’ottobre 1977. L’Andorra fu l’ultimo paese al mondo che dichiarò fuori legge questo metodo di esecuzione nel 1990. Tuttavia la garrota è ancora di uso comune in India, come dichiara l’autore indiano ed esperto forense Parikh.
Cattura3
#2 Lo scafismo.

Lo scafismo, è conosciuto anche come: la tortura delle barche.
Era un metodo antico di esecuzione persiano volto a infliggere una morte straziante. La persona da uccidere veniva messa dentro due barche a remi messe una rivolta verso l’altra, oppure dentro un tronco d’albero cavo, e soltanto testa, mani e piedi dovevano rimanerne fuori. Il condannato veniva costretto a ingerire latte e miele fino a che non sviluppava una grave diarrea.
t133

#3 Lo scorticamento.
Lo scorticamento è la rimozione della pelle dal corpo, un metodo che veniva applicato agli uomini era lo scorticamento. Lo scorticamento umano era sia un metodo di tortura che di esecuzione, dipendeva dalla quantità di pelle che veniva rimossa.
to
#4 Morte dai mille tagli.
Conosciuta anche come:processo lento, la morte dai mille tagli era riservata per quei crimini ritenuti particolarmente gravi, come il tradimento o l’uccisione dei propri genitori. Questa punizione veniva usata per tre motivi diversi: come forma di umiliazione pubblica, come morte lenta e persistente e come punizione dopo la morte. Alcune forme prevedevano anche lo smembramento, ad esempio tagli, strappi, estrazioni, o comunque la rimozione degli arti del condannato.
to1
#5 La ruota massacrante.
La ruota massacrante o la ruota di Caterina era uno strumento di tortura usato come punizione capitale durante il Medioevo e la prima epoca moderna per esecuzioni pubbliche che prevedevano l’uso di un bastone
top

#6 Toro di Falaride.
Il Toro di Falaride è uno strumento di tortura in uso nell’antica Grecia. Perillo di Atene, un fonditore di ottone, propose a Falaride, tiranno di Agrigento, in Sicilia, l’invenzione di un nuovo sistema per giustiziare i criminali.
top1
#7 Lo sbudellamento.
Lo sbudellamento è la rimozione di qualche organo o di tutti gli organi vitali, solitamente presi dall’addome. Negli esseri umani, come metodo per la pena di morte, è fatale in ogni caso.
top2
#8 Questo metodo di tortura è considerato lento ed estremamente doloroso. La punizione veniva fatta in esterno, usando un grande calderone riempito d’acqua, olio, catrame, sego, o anche piombo fuso. Qualche volta la vittima veniva immersa, il liquido scaldato dopo oppure veniva immersa nel contenuto già bollente, di solito prima la testa.
top3

#9 Impalamento.
Ora ecco probabilmente il più doloroso e interessante metodo di morte. L’impalamento come metodo di esecuzione implica una persona che viene forata con un lungo palo. La penetrazione potrebbe avvenire attraverso i fianchi, il retto, la vagina o la bocca. Questo metodo porta a una morte dolorosa, la cui agonia si protrae per giorni. Il palo veniva spesso piantato nella terra , lasciando la persona impalata sospesa per poi morire.
top4
#10 Estrazione e squartamento.
Essere appeso, tirato e squartato era la condanna per alto tradimento nell’Inghilterra medievale, e rimase nello statuto ma raramente venne usata nel Regno Unito e in Irlanda fino alla sua abolizione con il Treason Act del 1814. Era un’impressionante forma orrenda e pubblica di tortura e di esecuzione, e veniva riservata solamente per i crimine più gravi, ritenuti più atroci dell’assassinio e di altre offese capitali.
top5

FONTE 

[Voti: 5    Media Voto: 2.6/5]


Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie su questo sito. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi