Benessere e Salute

Ecco i 5 segnali che indicano che la tua “Lei” non è sana

Al contrario dei genitali maschili, quelli femminili non godono dal punto di vista sociale del simbolismo attribuito ai colleghi maschi. Un simbolismo che sembra avere un ideale estetico (soprattutto in quanto a misure) da “rispettare” per non perdere parte della propria virilità.

Fortunatamente la vagina non è mai stata sottoposta ad uno standard di bellezza e femminilità, al quale sarebbe del resto impossibile aderire, dato che l’aspetto dei genitali femminili sono talmente vari dall’aver ispirato più di un artista negli anni recenti e non solo: nel 1866 l’artista francese Gustave Courbet illustrava attraverso un olio su tela il celeberrimo “L’origine du monde”.

È dunque chiaro che siamo tutte diverse, anche nelle parti più intime, tuttavia vi sono alcuni aspetti non estetici della vagina che, in condizioni normali, dovrebbero presentarsi allo stesso modo in tutte le donne. Se così non fosse, determinate condizioni prolungate nel tempo possono essere il sintomo di disfunzioni o infezioni che colpiscono il nostro organismo e più in particolare l’apparato riproduttivo.

Quali sono i casi in cui dobbiamo ricorrere ad un consulto medico?

Secchezza: la secchezza vaginale è una condizione anomala per la quale è necessario cercare un trattamento medico. Quando la vagina è asciutta il fastidio e il dolore sono inevitabili, i rapporti sessuali si trasformano in una tortura, così come l’autoerotismo.

Cattivo odore: va da sé che è estremamente importante dedicarsi all’igiene intima, ma a volte può non risultare abbastanza. Se, nonostante una corretta igiene, la vagina continua ad emettere cattivi odori è necessario comunicare questa condizione al proprio medico, senza vergogna. Talvolta i cattivi odori sono causati da disfunzioni in corso.

Bruciore: il bruciore è un chiaro sintomo di infezioni o allergie. Non perdiamo tempo e rivolgiamoci al medico prima che la situazione peggiori.

Sanguinamento eccessivo / sangue in seguito a rapporto sessuale: entrambe le condizioni possono manifestarsi in modo occasionale, ma se dovessero protrarsi nel tempo potrebbe trattarsi di una disfunzione ormonale o di anomalie di vario genere.

[Voti: 1    Media Voto: 4/5]


Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie su questo sito. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi