Benessere e Salute

Avvolgete i piedi in un paio di strati di fogli di alluminio. Risultati… da non credere!

Tutti noi abbiamo un rotolo di carta stagnola in casa da usare per la conservazione degli alimenti, ma non pensiamo mai agli usi alternativi e ai benefici che può apportare al nostro corpo. Sapevate che la carta stagnola può essere un supporto nella cura di alcuni disturbi?

14e39d17c25b790286e3eda9b7416cd0
Secondo esperti della medicina alternativa, la carta di alluminio può trattare il dolore di collo, schiena, legamenti, ginocchia e non solo. Questo pratico oggetto di uso quotidiano è ottimo per le scottature, i dolori muscolari, le cicatrici post-operatorie e i processi di infiammazione.

Dolore ai legamenti

La carta stagnola può alleviare il dolore causato da sciatica, artrite e gotta. Avvolgiamo un foglio della cosiddetta carta argentata sulle aree colpite dal dolore e assicuriamola bene con l’aiuto di una garza. Teniamola durante l’intera notte e ripetiamo il trattamento per 10-15 giorni.

Contro affaticamento e insonnia

Avete mai pensato di usare dei fogli di carta stagnola per combattere affaticamento e insonnia? La Consumer Health Digest consiglia questo insolito trucco che garantisce ottimi risultati. Ritagliamo alcune strisce di fogli di alluminio e mettiamole nel freezer per circa 3 ore. Applichiamole sul viso, incluse guance e palpebre (le aree più vulnerabili) e lasciamole fin quando sentiamo i muscoli rilassarsi. Rimuoviamo i fogli di alluminio e ammiriamo il nostro “nuovo” volto. Una nottata insonne? Carta stagnola.

Dolori fantasma

Chi è costretto a sottoporsi ad un’amputazione comincerà a sentire dolore proprio nel punto che non esiste più. È una condizione comune chiamata Sindrome dell’Arto Fantasma, e ovviamente è dovuto all’attività del cervello che, dopo l’amputazione, andrebbe “resettato” per registrare la nuova condizione. Anche in questo caso la carta stagnola ci aiuta a liberarci di questi dolori inopportuni. Avvolgiamo dei fogli di alluminio nella zona in cui abbiamo subito l’operazione e utilizziamo eventualmente della garza per mantenerla al suo posto. Attendere che il dolore vada via e rimuovere la carta.

Scottature “fresche”

Definire “fresca” una scottatura è un eufemismo, ma ovviamente ci riferiamo ad una scottature da poco subita. Non molti sanno che gli elementi contenuti nell’alluminio possono alleviare questo problema molto più di quanto siano in grado di fare altri metodi. I medici dell’Università del Wisconsin trattano le scottature proprio utilizzando la carta stagnola. Per curare questa condizione, per prima cosa laviamo la zona con dell’acqua fredda e poi asciughiamola bene. Applichiamo un po’ di pomata per scottature seguita da una garza sterile. Infine avvolgiamo il tutto con della carta alluminio assicuriamola ulteriormente utilizzando una benda.

Raffreddore

È importante sapere che ridurre i sintomi del raffreddore e dell’influenza senza antibiotici è possibile… con la carta stagnola. Quando cominciamo a sentire i primi sintomi, avvolgiamo i nostri piedi con 5 o 7 strati di alluminio e lasciamo agire per un’ora. Rimuoviamo, lasciamo respirare per un paio d’ore e ripetiamo l’operazione.

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]


Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie su questo sito. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi