Benessere e Salute

Credi di sapere tutto sulla tua… ? Ecco i 7 segnali che non devi mai sottovalutare!

Mentre l’uomo ha un rap*orto speciale con i suoi ge*itali, dei quali va orgoglioso, la donna si trova solitamente in imbarazzo quando si parla della propria intimità. Nell’ambito di uno studio condotto sulle donne europee, circa in diecimila hanno ammesso di conoscere poco la propria “micetta”, mentre il 90% ha affermato che la pronuncia del solo termine mette in imbarazzo… (ecco perché abbiamo evitato il termine, solo per non farvi arrossire, guardate che buoni che siamo 😉 )

Tuttavia conoscerla è molto importante per interpretare gli eventuali segnali che essa ci invia rispetto al suo stato di salute, quello del sistema riprodutti*o e in generale dell’organismo.

Perdi*e

Le perdite rientrano nella normalità, anzi, svolgono un lavoro importante nel rilascio di cellule morte e batteri, quindi prevengono le infezioni. Il loro colore può andare dal trasparente fino ad un bianco piuttosto marcato. Se notiamo cambiamenti di colore e consistenza è necessario consultare un medico specialista in quanto potrebbe trattarsi di cambiamenti ormonali o infezioni e in alcuni casi di cose ancor più serie.

Cattivo odore

E’ risaputo che ha di per sé un odore particolare e che richiede una cura piuttosto attenta, ma anche in questo caso bisogna fare attenzione ai cambiamenti. Se, nonostante una corretta igiene, l’odore risulta più forte del solito, ciò potrebbe essere sintomo di infezione. Anche in questo caso è necessario consultare un medico.

Secchezza

La secchezza è una condizione anomala che però diventa normale nel periodo della menopau*a. Con il passare del tempo l’organismo produce meno estrogeni e quindi sarà meno lubrifica*a, fino a scontrarsi con una vera e propria secchezza. Esistono farmaci in grado di combattere questa condizione, quindi chiediamo al medico.

Bruciore

Fare la pi*ì è qualcosa di completamente indolore, dunque se l’at*o di urina*e vi provoca del bruciore – anche minimo – sappiate che è qualcosa di anomalo. In questo caso vuol dire che la nostra lei si è trasformata in un nido di batteri: se dopo qualche giorno non va via è necessario rivolgersi ad un medico.

Rossore e prurito

Si tratta di sintomi che possono avere diverse cause: infezioni, malattie, batteri ma anche reazioni allergiche al materiale di assorbe*ti o addirittura ai detersivi che utilizziamo per il bucato. L’unico modo di scoprire l’origine del problema, anche in questo caso, è il ginecologo.

Perdite di sang*e

Le perdite di sang*e non dovute al ci*lo mestrua*e possono essere sintomo di problemi anche gravi, come cisti, abor*o e cancro. Per scoprire di cosa si tratta è necessario rivolgersi ad un medico, il quale dovrebbe prescrivere un check-up completo.

Dolori addominali

Anche in questo parliamo di dolori non dovuti alle mestrua*ioni. Quando il malessere non coincide con il nostro ciclo potrebbe essere dovuto a problemi con gli orga*i della zona pelvi*a, come ute*o, ovaie e tube di Fallop*io.

[Voti: 1    Media Voto: 1/5]


Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie su questo sito. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi