News

Alcuni ragazzi deridono una mamma che prende il sole in spiaggia. La sua risposta brillante è diventata virale!

Tanis, una mamma di 33 anni, ha deciso di andare in spiaggia per la prima volta in 13 anni. Indossare un bikini può essere difficile per una donna, specialmente dopo il parto. Ma Tanis meritava davvero un po’ di relax…

Purtroppo, non immaginava che quella si sarebbe rivelata una giornata orribile. Alla fine, Tanis è corsa via piangendo.

Tanis ha raccontato ciò che è successo con un’immagine e un messaggio molto toccanti. Noi ne siamo rimasti così colpiti, che abbiamo deciso di condividere la sua storia.

6-7 Mamma hånad strand1

CTVNEWS

 “Questa è una lettera aperta ai due ragazzi e alla ragazza che hanno deciso di saltare il lavoro e andare ad Alberta Beach a prendere il sole, nuotare e bere birra.

Mi dispiace che, dopo 13 anni, il mio primo tentativo di prendere il sole in bikini in pubblico, vi abbia ‘disgustato’. Mi diapiace che il mio addome non sia piatto e sodo. Mi dispiace che sia pieno di smagliature.

Scusate se il mio corpo ha portato, nutrito, protetto e dato alla luce CINQUE incredibili, sani, intelligenti e splendidi figli. Mi dispiace che il corpo di una donna di 33 anni, di 56 kg, vi abbia offeso così tanto da farvi sentire il bisogno di ridere e prendervi gioco di me. Ma dovete sapere che ogni volta che guardo i vostri corpi giovani e ‘perfetti’, mi chiedo: ‘quali gesta incredibili avete portato a termine con i vostri corpi’?

Dovete anche sapere che ho cercato di rimanere impassibile quando vi siete presi gioco di me, come se le vostre parole non mi avessero ferita. Ma quando sono salita in macchina, non sono riuscita a trattenere le lacrime. Grazie per aver rovinato la mia giornata. Sono persone come voi che rendono questo mondo un posto orribile e pieno di odio.

Mi dispiace molto per quelle donne che un giorno porteranno in grembo i vostri figli, diventando ‘disgustose’ ai vostri occhi, quando i loro corpi cambieranno durante quel miracoloso processo chiamato gravidanza. Posso solo sperare che un giorno realizzerete che quelle cicatrici che segnano il mio corpo sono motivo di orgoglio e non di vergogna.”

Noi non possiamo che congratularci con Tanis per il coraggio dimostrato. Nessuno dovrebbe mai vergognarsi del proprio corpo. Dobbiamo smetterla di giudicare gli altri!

FONTE:http://incredibile.guru/

 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]


Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie su questo sito. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi