Benessere e Salute

RETRAZIONE GENGIVALE: COME STIMOLARE LA CRESCITA CON QUESTI 8 RIMEDI NATURALI.

Non esiste una sola causa della recessione gengivale. Spesso è l’insieme di abitudini sbagliate ma percepite come normali nella nostra quotidianità, ad esempio lo spazzolarsi i denti in maniera troppo energica: benché possa essere considerata una pratica benefica per l’igiene della bocca, ricorrere a più forza di quanta in realtà ne sia richiesta è un fattore di rischio per la salute delle gengive. Anche la mancanza di un’adeguata igiene è tra le cause di questo problema, così come il fumo delle sigarette e, purtroppo, patologie come parodontali e/o genetiche.

0a03cacdd2c5a02a82c0b0566a1e3f8c - Copia

A volte è difficile persino rendersi conto di avere questo problema, in quanto la recessione gengivale avviene molto lentamente rendendo impossibile la percezione del cambiamento. I suoi principali sintomi sono il mal di denti ed un’eccessiva sensibilità: in ogni caso si consiglia il ricorso immediato dal dentista, il quale valuterà la gravità della situazione ed eventualmente, nei casi peggiori, ricorrerà ad interventi chirurgici.

0a03cacdd2c5a02a82c0b0566a1e3f8c - Copia

Sebbene sia difficile lottare contro la retrazione delle gengive, oltre ad evitare le abitudini sopraindicate possiamo assumerne altre, naturali, grazie alle quali è possibile stimolare la ricrescita di questo prezioso tessuto.

I rimedi naturali contro la recessione gengivale:

Tè verde

0a03cacdd2c5a02a82c0b0566a1e3f8c - Copia

Bere tè verde tutti i giorni può aiutare a contrastare le malattie parodontali. Questo infuso contiene infatti alcuni antiossidanti (catechine) che aiutano a rafforzare il legame dente-gengiva, inoltre agisce come un antinfiammatorio.

Aloe vera

0a03cacdd2c5a02a82c0b0566a1e3f8c - Copia

Già nota per i benefici che apporta alla pelle, l’aloe vera ha proprietà antibatteriche e antinfiammatorie. Si può utilizzare il gel puro come collutorio sciogliendone una piccola quantità in acqua e dunque risciacquando la bocca.

Eucalipto

0a03cacdd2c5a02a82c0b0566a1e3f8c - Copia

Anche l’eucalipto è un efficace alleato contro le malattie del cavo orale. Tutte le sue proprietà benefiche possono ritrovarsi nel relativo olio essenziale – bisogna però considerare che gli oli essenziali sono estremamente concentrati, tanto da richiede appena alcune gocce per agire. Due gocce sono sufficienti e vanno diluite in circa due cucchiai d’acqua, che passeremo su denti e gengive con l’aiuto di uno spazzolino o del dito, prima di sciacquare la bocca con acqua “normale”.

Chiodi di garofano

0a03cacdd2c5a02a82c0b0566a1e3f8c - Copia

Possono essere masticati, tuttavia la loro efficacia si rileva nell’utilizzo dell’olio di chiodi di garofano. Un paio di gocce da massaggiare sulle superfici della bocca sono sufficienti (e inoltre combatte l’alito cattivo). Poi bisogna risciacquare.

 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]


Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie su questo sito. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi