Senza categoria

Secondo gli esperti la pizza aiuta a dimagrire, ecco perché

Finalmente i sogni si trasformano in realtà! Uno studio riportato dalla rivista Men’s Health ha rivelato che mangiare pizza aiuta a perdere peso. E no, non è uno scherzo. Il segreto sta nel sapere quando e come mangiarne.

Risultati immagini per mangiare la pizza

Mai come oggi la società è ossessionata dal proprio aspetto fisico e dagli standard di magrezza imposti dai media… e mai come oggi siamo ossessionati dal cibo e dalla buona cucina. Basta accendere la tv e fare qualche minuto di zapping per ritrovarsi di fronte a queste due manie, tra programmi culinari e trasmissioni dedicate a dieta e salute.

Può sembrare una contraddizione ma in realtà i due opposti si alimentano a vicenda – e non solo, perché talvolta possono sopportarsi nel raggiungimento dello stesso obiettivo.

Secondo questo studio condotto in Portogallo, le persone che seguono una dieta corretta ma si lasciano andare un giorno a settimana con il proprio cibo preferito (dolce o salato che sia) saranno più motivati a continuare il regime alimentare sano nel resto della settimana.

Non è la pizza in sé a far dimagrire, ma il suo ruolo di “motivatore” settimanale.

I ricercatori hanno analizzato due gruppi di persone che per diverse settimane hanno seguito la stessa dieta di 10.500 calorie settimanali. L’unica differenza tra le due “squadre” era appunto la pizza, che uno solo dei gruppi si concedeva alla domenica.

In entrambe le parti si è registrato un significativo calo di peso, con una differenza notevole in quanto ad umore e motivazione. Il gruppo “senza pizza” ha infatti mostrato di avere maggiori difficoltà nella continuazione della dieta, mentre l’altro era mosso dall’idea di raggiungere l’obiettivo settimanale della pizza.

La ricerca portoghese conferma così la validità della dieta “permissiva”, ossia quella che mette a disposizione un giorno a settimana per gustare ciò che desideriamo. Un regime alimentare rigido che non prevede alcuna libertà tende a durare meno e infine a fallire.

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]


Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie su questo sito. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi